La cucina indiana

 photo-21    Indian spices

 

 

 

 

 

 

La cucina indiana è molto più elaborata di quella italiana. Infatti nelle preparazioni in padella/tegame è quasi sempre previsto un soffritto di spezie e cipolle da aggiungere poi alla pietanza cotta separatamente. La cottura al Tandoori della carne prevede sempre una marinatura ,di diverse ore, a base di yogurt e spezie.

Innanzitutto bisogna sapere che nel  soffritto, che viene preparato a parte in molti dei piatti indiani,vanno aggiunte nell’olio o ghee molto caldo prima le spezie intere (previste nella ricetta) poi quando iniziano a rilasciare l’aroma si  aggiungono cipolla/zenzero/aglio a seconda della ricetta; solo quando la cipolla è appassita o cotta possono essere aggiunte quelle in polvere, questo per evitare di bruciale.

Questi sono gli ingredienti che non devono mai mancare in cucina :

L’aglio

La cipolla

La radice di zenzero

Il coriandolo foglie (gusto forte non sempre gradito al palato italiano)

Ghee = Burro chiarificato (scaldato a bagnomaria viene tolta la schiuma che si forma in superficie )

LE SPEZIE

Le spezie sono un ingrediente fondamentale nella cucina indiana.

Le possiamo suddividere in due categorie, Spezie Intere e Spezie in Polvere.

INTERE:

  • Ajwain (semi simili al timo)
  • Cardamomo (elaichi)
  • Black Cardamom (cardamomo nero)
  • Semi di coriandolo
  • Semi di finocchio
  • Semi di Cumino (jeera)
  • Semi di Senape(mustard seeds)
  • Cannella (cinnamon)
  • Anice Stellato
  • Chiodi di Garofano
  • Pepe Nero in Grani
  • Foglie di Alloro
  • Foglie Curry

POLVERE

  • Garam Masala
  • Curcuma (Haldi Turmeric)
  • Coriandolo
  • Cumino
  • Asafoetida (Hing)
  • Peperoncino
  • Semi di finocchio
  • Cardamomo
  • Zafferano

 

 

 

 

Annunci