In evidenza
Pubblicato in: ricette vegetariane, Salse, Verdure

Raita


Raita

Questa è la ricetta di una insalata a base di yogurt, con cetrioli pomodori e cipollina fresca . E’ rinfrescante e salutare, si accosta molto bene al Biryani. oppure alle carni.

Ingredienti

Per 4 persone

  • 250 ml di yogurt naturale
  • mezzo cetrilolo tagliato a cubetti piccoli
  • 4 pomodorini tipo pachino tagliati a cubettini
  • 1 cipollina fresca tagliata sottile
  • 1 spicchio d’aglio piccolo tritato (optional)
  • 1 peperoncino piccolo tritato (optional)
  • 1 cucchiaino di miele
  • foglie di coriandolo fresche, tritate
  • Chaat Masala- (sale di roccia con spezie) oppure sale rosa Himalaya

Procediamo:

Mescoliamo in una terrina tutti gli ingredienti insieme, regolando il sale ; serviamo la Raita direttamente ne piatto di portata con della carne al curry o al forno, oppure in ciotoline se accompagnata al Biryani (Riso basmati con verdure e/o carne), decoriamole con delle foglioline di coriandolo.

Ps: è molto utile accompagnare al Raita a pietanze molto piccanti perché rinfresca e riduce l’effetto del peperoncino.


Articoli recenti

ricette di cucina indiana

Sabudana Wada


snack della regione del Maharashtra fatto con le palline di tapioca e patate. Tenere e croccanti sono davvero deliziose, ottime per stupire i vostri ospiti.

salsa di cocco

Chutney di cocco


Il Chutney di cocco è una salsa verde rinfrescante. Viene consumato insieme a snack salati come le Sabudana Wada, i Samosa, i Pakora

tilgul dolce al sesamo

Tilgul – Dolce al Sesamo


Un dolce molto popolare nella regione del Maharashtra e si prepara in particolare modo per la festa del Makar Sankranti. A base di Jaggery ( succo di canna solidificato ) e i semi di sesamo

In evidenza

Sabudana Wada


Polpette di tapioca

Sabudana Vada
Sabudana wada

E’ un popolare snack della regione del Maharashtra fatto con le palline di tapioca e patate. Tenere e croccanti sono davvero deliziose, ottime per stupire i vostri ospiti. Possono essere servite con salse piccanti oppure con ketchup.

Farle venire bene è necessario far ammorbidire bene le palline di tapioca mettendole a bagno per qualche ora. Comunque fare attenzione alla grandezza dei pallini di tapioca perché più sono piccoli 

INGREDIENTI

  • 60 g di Tapioca a pallini
  • 200 g di patate bollite e schiacciate finemente 
  • 2 cucchiai di foglie di coriandolo tritate finemente
  • 1 peperoncino verde tritato finemente (opzionale)
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • Sale q.b.
  • Olio di semi oppure ghee per friggere

Procediamo:

Innanzitutto acquistare la tapioca in pallini non troppo piccoli perché tendono a sciogliersi, la grandezza delle perle ideale è di 4 / 5 mm di diametro.

Poi  procediamo alla preparazione :

Sciacquare la tapioca e po lasciarla a mollo in poca acqua per circa 1 ora .

Nel frattempo facciamo bollire le patate  poi le schiacciamo fino a ridurle in una poltiglia omogenea. Tritiamo le foglie di coriandolo .

Scoliamo la tapioca, prendiamo un contenitore e la inseriamo con tutti gli altri ingredienti tranne l’olio. Mescoliamo bene il tutto ad ottenere un impasto omogeneo.

A questo punto dividiamo l’impasto in 8 / 10 parti uguali e formiamo le polpette schiacciandole un poco tra le mani, lasciandole di uno spessore di circa 1,5 cm.

Friggiamole nell’olio già caldo fino a farle diventare di un colore dorato scuro.

Servirle calde accompagnate da salsa chutney al cocco o con ketchup.

In evidenza
Pubblicato in: Articoli, Salse

Chutney di cocco


Salsa al cocco

Il profumo ed il sapore del cocco richiamano le calde giornate estive.

Il Chutney di cocco è una salsa verde rinfrescante in stile Maharashtra, regione del centro ovest dell’India. il chutney di cocco viene consumato insieme a snack salati come le Sabudana Wada, i Samosa, i Pakora ecc. oppure con le carni o tutti i tipi di pane indiano.

Amo molto preparare questa salsa mi riporta a dei bei momenti vissuti in India … a volte la associo anche a pietanze italiane.


Ingredienti per 4/6 persone

  • 200 g. cocco fresco 
  • peperoncino verde (optional)
  • Foglie di coriandolo tritate ( in alternativa potete usare qualche foglia di menta fresca)
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio di foglie di curry ( secche perchè in Italia non si trovano fresche)
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • sale  quanto basta
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di senape
  • un pizzico di Asafetida – Hing
  • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole
  • 1/2 bicchiere circa di acqua
Iniziamo

Teniamo da parte il cumino i semi di senape, le foglie di curry e l’olio e frulliamo insieme i restanti ingredienti che andranno a formare la salsa al cocco.

Scaldiamo in un pentolino l’olio  e quando ben caldo aggiungiamo il cumino, i semi di senape e le foglie di curry lasciamo  sfrigolare qualche secondo poi togliamolo dal fuoco e lo aggiungiamo alla salsa, mescoliamo molto bene .

Il Chutney di cocco  è pronto per essere  gustato con gli  snack indiani salati.  


In evidenza

Batata Wada – Aloo Bonde


Polpette di patate speziate in pastella di ceci




Batata Wada chiamata anche Aloo bonde è uno sfizioso snack a base di patate e spezie tipico del Maharashtra ma molto conosciuto anche nel sud India. Questa polpette di patate
sono semplici da preparare e possono essere un’idea per un antipasto oppure per rinfreschi , buffet o ancora qualcosa di buono da offrire agli ospiti .

Ingredienti per il ripieno

  • 400 g di patate gia lessate, sbucciate e tagliate a pezzetti
  • cipolla grande tritata
  • 2 cm di zenzero fresco tritato
  • 3 spicchi grandi di aglio

Le spezie

  • 5 foglie di Curry
  • cucchiaino di Amchur, (mango in polvere)
  • 1 cucchiaino di Hing ( asafetida)
  • 1 peperoncino fresco oppure secco
  • 1 cucchiaino di Curcuma (Haldi)
  • 1 cucchiaino di Garam Masala
  • cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di senape
  • Olio di semi di girasole q. b.

Ingredienti per la pastella

  • 120g farina di Ceci
  • 30 g farina di Riso
  • 1 cucchiaio di Ghee o di Burro
  • olio di semi di girasole per friggere
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino raso di Bicarbonato di sodio

Le spezie

  • 1 cucchiaino di Ajwain ( in alternativa usare i semi di Timo)
  • 1 cucchiaino di Curcuma

Iniziamo

Scaldiamo l’olio in una padella, quando molto caldo inseriamo i semi di cumino, semi di senape, le foglia di curry e il peperoncino. dopo qualche secondo aggiungiamo le cipolle e le facciamo appassire.

Aggiungiamo aglio e zenzero, lasciamo cuocere qualche minuto poi inseriamo le spezie in polvere: Curcuma, Garam Masala, Amchoor e Hing (asafetida) mescoliamo bene tutti i sapori , aggiungiamo due cucchiai di acqua per sciogliere il soffrittto, attendiamo ancora qualche minuto ed inseriamo le patate gia cotte e tagliate.

Mescoliamo a lungo per amalgamare bene il soffritto alle patate e agiungiamo il sale, mescoliamo ancora. Dopo circa 5 minuti spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare.

Prepariamo la pastella:

Uniamo le due farine mescolandole bene insieme, aggiungiamo i semi di Ajwain ( se non li avete potete sostituirli con i semi di timo), la Curcuma e il sale, iniziamo a versare l’acqua lentamente mescolando fino a formare una pastella cremosa e non troppo liquida.

Infine inseriamo il bicarbonato di sodio e mescoliamo bene.

Formiamo le Wada

Riprendiamo le patate ormai raffreddate, ci spalmiamo un po di olio sulle mani e preleviamo una porzione di patate abbastanza da formare una pallina grossa più o meno come una noce ed andiamo avanti cosi fino ad esaurimento delle patate, immergiamole poi nella pastella e tuffiamole delicatamente nell’olio già bollente, lasciamole dorare girandole di tanto in tanto e scoliamole su della carta assorbente.

Mettiamole in un piatto di portate e serviamole ancora calde, si possono accompagnare con Ketchup o altre salse.

In evidenza
Pubblicato in: Pane, ricette vegetariane

Bhatura


 Pane Fritto

Si accompagna con la ricetta del Chole ( ceci al curry ) i Bhaturas sono meravigliosi se mangiati appena cotti . Sembrano un po come dei Pooris (altro pane indiano fritto) ma ciò che li distingue è che quest’ultimi sono più piccoli e senza lievito. L’impasto deve lievitare per 5-6 ore quindi è meglio preparare la pasta in anticipo . Questa ricetta è per 3 persone .

  • 300 g      farina 0
  • 90 g        semolino
  • 120 g      yogurt
  • 30 g        olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino     Lievito in polvere per salati
  • 100 ml       acqua
  • 1 cucchiaino di sale 
  • olio per friggere

Versiamo in una ciotola la farina, il semolino, il lievito , il sale e lo yogurt ed i 30 gr di olio .
Mescoliamo  gli ingredienti a mano ed impastiamo fino ad ottenere una pasta liscia . Copriamo con pellicola trasparente e lasciamo riposare l’impasto in un luogo caldo  per un paio di ore.
Rimuoviamo la pellicola trasparente e rimpastiamo di nuovo fino ad ottenere una palla liscia ed elastica .
A questo punto dividiamo l’impasto in palline di uguale dimensione e scaldiamo l’olio in una friggitrice o in una padella grande e profonda a fuoco medio.

Preparariamo un contenitore capiente nel quale metteremo i  Bhaturas cotti. 

Infariniamo leggermente il tavolo, prendiamo una pallina di impasto ed iniziamo a stenderla con un matterello  dandole una forma circolare del diametro di circa 15 cm .
Prima di inserire il disco ottenuto, verifichiamo  se l’olio è abbastanza caldo facendo cadere dentro un pezzettino di impasto.
Una volta che l’olio ha raggiunto la giusta temperatura , aggiungiamo il disco di Bhatura attendiamo per altri 5-7 secondi e premere delicatamente al centro del Bhatura con la ramina per far arrivare l’olio bollente sulla parte superiore del Bhatura; questo lo farà gonfiare come un pallone, poi lo giriamo delicatamente affinché entrambe le parti siano dorate . Scoliamo e mettiamo il bhatura in una ciotola con della carta assorbente. Andiamo avanti così fino ad esaurimento dei dischi.

Possiamo servirli caldi con il chole oppure con altra pietanza in umido.

Aloo Gobi


Patate e cavolfiori al curry

Aloo Gobi è in piatto vegetariano semplice e gustoso molto popolare della tradizione indiana. dove le patate e i cavolfiori vengono cotti con aglio, zenzero cipolla, pomodori e spezie. Ma si possono preparare anche con altri ingredienti, in base a  ciò che si ha in casa.  Questo piatto si sposa bene con Paratha, Roti e Bathura. 

Ingredienti per 6 persone

  • 500 g di patate 
  • 1 kg di cavolfiore tagliato a rosette 
  • 2 spicchi d’aglio tritati
  • 3 cm di Zenzero sbucciato e tritato
  • 1 cipolla tritata
  • 1 pomodoro a tocchetti
  • 1 cucchiaio di foglie tritate di coriandolo 
  • 1 cucchiaino di Cumino 
  • 2 cucchiaini di Curcuma
  • 1/2 cucchiaino di Garam masala
  • 1/2 cucchiaino di coriandolo
  • una spolverata di pepe o peperoncino 
  • 1 cucchiaio di foglie di coriandolo tritate
  • Olio di semi per la cottura.
  • Sale qb

Iniziamo:

Tagliamo a tocchetti le patate, dividiamo in fiorellini il cavolfiore e li facciamo entrambi bollire fino a metà cottura. In alternativa possiamo saltarli in padella con un po di olio sempre fino a meta cottura.

In una padella mettiamo l’olio di semi facendolo scaldare bene, aggiungiamo i semi di cumino, quando iniziano a sfrigolare inseriamo lo zenzero e l’aglio tritati, dopo 1 minuto aggiungiamo le cipolle e le lasciamo ammorbidire. Inseriamo poi il pomodoro a cubetti e facciamo stufare per 2-3 minuti;

Aggiungiamo le spezie in polvere, il pepe o il peperoncino, il sale, mescoliamo e aggiungiamo subito le patate e i cavolfiori. Mescoliamo bene per amalgamare il tutto e facciamo cuocere ancora per 10 minuti circa.

Mescolare molto bene alle spezie e aggiustare il sale, lasciar insaporire qualche minuto sul fuoco; in fine aggiungere il coriandolo tritato e mescolare ancora .

Servire accompagnato da Roti  oppure Bathura

Aloo gobi