Pubblicato in: ricette vegetariane, Salse, Verdure

Raita


Raita

Questa è la ricetta di una insalata a base di yogurt, con cetrioli pomodori e cipollina fresca . E’ rinfrescante e salutare, si accosta molto bene al Biryani. oppure alle carni.

Ingredienti

Per 4 persone

  • 250 ml di yogurt naturale
  • mezzo cetrilolo tagliato a cubetti piccoli
  • 4 pomodorini tipo pachino tagliati a cubettini
  • 1 cipollina fresca tagliata sottile
  • 1 spicchio d’aglio piccolo tritato (optional)
  • 1 peperoncino piccolo tritato (optional)
  • 1 cucchiaino di miele
  • foglie di coriandolo fresche, tritate
  • Chaat Masala- (sale di roccia con spezie) oppure sale rosa Himalaya

Procediamo:

Mescoliamo in una terrina tutti gli ingredienti insieme, regolando il sale ; serviamo la Raita direttamente ne piatto di portata con della carne al curry o al forno, oppure in ciotoline se accompagnata al Biryani (Riso basmati con verdure e/o carne), decoriamole con delle foglioline di coriandolo.

Ps: è molto utile accompagnare al Raita a pietanze molto piccanti perché rinfresca e riduce l’effetto del peperoncino.


Articoli recenti

ricette di cucina indiana

Sabudana Wada


snack della regione del Maharashtra fatto con le palline di tapioca e patate. Tenere e croccanti sono davvero deliziose, ottime per stupire i vostri ospiti.

salsa di cocco

Chutney di cocco


Il Chutney di cocco è una salsa verde rinfrescante. Viene consumato insieme a snack salati come le Sabudana Wada, i Samosa, i Pakora

tilgul dolce al sesamo

Tilgul – Dolce al Sesamo


Un dolce molto popolare nella regione del Maharashtra e si prepara in particolare modo per la festa del Makar Sankranti. A base di Jaggery ( succo di canna solidificato ) e i semi di sesamo

Sabudana Wada


Polpette di tapioca

Sabudana Vada
Sabudana wada

E’ un popolare snack della regione del Maharashtra fatto con le palline di tapioca e patate. Tenere e croccanti sono davvero deliziose, ottime per stupire i vostri ospiti. Possono essere servite con salse piccanti oppure con ketchup.

Farle venire bene è necessario far ammorbidire bene le palline di tapioca mettendole a bagno per qualche ora. Comunque fare attenzione alla grandezza dei pallini di tapioca perché più sono piccoli 

INGREDIENTI

  • 60 g di Tapioca a pallini
  • 200 g di patate bollite e schiacciate finemente 
  • 2 cucchiai di foglie di coriandolo tritate finemente
  • 1 peperoncino verde tritato finemente (opzionale)
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • Sale q.b.
  • Olio di semi oppure ghee per friggere

Procediamo:

Innanzitutto acquistare la tapioca in pallini non troppo piccoli perché tendono a sciogliersi, la grandezza delle perle ideale è di 4 / 5 mm di diametro.

Poi  procediamo alla preparazione :

Sciacquare la tapioca e po lasciarla a mollo in poca acqua per circa 1 ora .

Nel frattempo facciamo bollire le patate  poi le schiacciamo fino a ridurle in una poltiglia omogenea. Tritiamo le foglie di coriandolo .

Scoliamo la tapioca, prendiamo un contenitore e la inseriamo con tutti gli altri ingredienti tranne l’olio. Mescoliamo bene il tutto ad ottenere un impasto omogeneo.

A questo punto dividiamo l’impasto in 8 / 10 parti uguali e formiamo le polpette schiacciandole un poco tra le mani, lasciandole di uno spessore di circa 1,5 cm.

Friggiamole nell’olio già caldo fino a farle diventare di un colore dorato scuro.

Servirle calde accompagnate da salsa chutney al cocco o con ketchup.

Pubblicato in: Dolci, ricette vegetariane

Seviyan


Seviyan

Questo è un dessert delizioso e veloce, conosciuto anche con il nome di vermicelli dolci, questi sono simili a  spaghettini sottili e si possono utilizzare nella cucina indiana sia per piatti dolci che salati .. E’ un dolce che si prepara per le festività o può essere servito anche per la prima colazione . Continua a leggere “Seviyan”

Ajwain


Exif_JPEG_PICTURE
ajwain

Ajwain   (Nome botanico – Carum copticum)

Introduzione:

L’ Ajwain chiamato anche Carom o semi di Timolo. Un prezioso ingrediente utilizzato molto in India sia nella medicina Ayurveda che in cucina. L’erba di Ajwain o del vescovo viene coltivata in terreno nero, in particolare lungo la riva del fiume in tutta l’India e anche in Iran, in Egitto e in Afghanistan. Si tratta di piccoli semi dalla forma ovale e curva, a coste di colore verde grigio, parenti di aneto e cumino. Continua a leggere “Ajwain”