ricette di cucina indiana

Sabudana Wada


Polpette di tapioca

Sabudana Vada
Sabudana wada

E’ un popolare snack della regione del Maharashtra fatto con le palline di tapioca e patate. Tenere e croccanti sono davvero deliziose, ottime per stupire i vostri ospiti. Possono essere servite con salse piccanti oppure con ketchup.

Farle venire bene è necessario far ammorbidire bene le palline di tapioca mettendole a bagno per qualche ora. Comunque fare attenzione alla grandezza dei pallini di tapioca perché più sono piccoli 

INGREDIENTI

  • 60 g di Tapioca a pallini
  • 200 g di patate bollite e schiacciate finemente 
  • 2 cucchiai di foglie di coriandolo tritate finemente
  • 1 peperoncino verde tritato finemente (opzionale)
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • Sale q.b.
  • Olio di semi oppure ghee per friggere

Procediamo:

Innanzitutto acquistare la tapioca in pallini non troppo piccoli perché tendono a sciogliersi, la grandezza delle perle ideale è di 4 / 5 mm di diametro.

Poi  procediamo alla preparazione :

Sciacquare la tapioca e po lasciarla a mollo in poca acqua per circa 1 ora .

Nel frattempo facciamo bollire le patate  poi le schiacciamo fino a ridurle in una poltiglia omogenea. Tritiamo le foglie di coriandolo .

Scoliamo la tapioca, prendiamo un contenitore e la inseriamo con tutti gli altri ingredienti tranne l’olio. Mescoliamo bene il tutto ad ottenere un impasto omogeneo.

A questo punto dividiamo l’impasto in 8 / 10 parti uguali e formiamo le polpette schiacciandole un poco tra le mani, lasciandole di uno spessore di circa 1,5 cm.

Friggiamole nell’olio già caldo fino a farle diventare di un colore dorato scuro.

Servirle calde accompagnate da salsa chutney al cocco o con ketchup.


aloo Bonde- polpette di patate

Batata Wada – Aloo Bonde


Polpette di patate speziate in pastella di ceci




Batata Wada chiamata anche Aloo bonde è uno sfizioso snack a base di patate e spezie tipico del Maharashtra ma molto conosciuto anche nel sud India. Questa polpette di patate
sono semplici da preparare e possono essere un’idea per un antipasto oppure per rinfreschi , buffet o ancora qualcosa di buono da offrire agli ospiti .

Ingredienti per il ripieno

  • 400 g di patate gia lessate, sbucciate e tagliate a pezzetti
  • cipolla grande tritata
  • 2 cm di zenzero fresco tritato
  • 3 spicchi grandi di aglio

Le spezie

  • 5 foglie di Curry
  • cucchiaino di Amchur, (mango in polvere)
  • 1 cucchiaino di Hing ( asafetida)
  • 1 peperoncino fresco oppure secco
  • 1 cucchiaino di Curcuma (Haldi)
  • 1 cucchiaino di Garam Masala
  • cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di senape
  • Olio di semi di girasole q. b.

Ingredienti per la pastella

  • 120g farina di Ceci
  • 30 g farina di Riso
  • 1 cucchiaio di Ghee o di Burro
  • olio di semi di girasole per friggere
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino raso di Bicarbonato di sodio

Le spezie

  • 1 cucchiaino di Ajwain ( in alternativa usare i semi di Timo)
  • 1 cucchiaino di Curcuma

Iniziamo

Scaldiamo l’olio in una padella, quando molto caldo inseriamo i semi di cumino, semi di senape, le foglia di curry e il peperoncino. dopo qualche secondo aggiungiamo le cipolle e le facciamo appassire.

Aggiungiamo aglio e zenzero, lasciamo cuocere qualche minuto poi inseriamo le spezie in polvere: Curcuma, Garam Masala, Amchoor e Hing (asafetida) mescoliamo bene tutti i sapori , aggiungiamo due cucchiai di acqua per sciogliere il soffrittto, attendiamo ancora qualche minuto ed inseriamo le patate gia cotte e tagliate.

Mescoliamo a lungo per amalgamare bene il soffritto alle patate e agiungiamo il sale, mescoliamo ancora. Dopo circa 5 minuti spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare.

Prepariamo la pastella:

Uniamo le due farine mescolandole bene insieme, aggiungiamo i semi di Ajwain ( se non li avete potete sostituirli con i semi di timo), la Curcuma e il sale, iniziamo a versare l’acqua lentamente mescolando fino a formare una pastella cremosa e non troppo liquida.

Infine inseriamo il bicarbonato di sodio e mescoliamo bene.

Formiamo le Wada

Riprendiamo le patate ormai raffreddate, ci spalmiamo un po di olio sulle mani e preleviamo una porzione di patate abbastanza da formare una pallina grossa più o meno come una noce ed andiamo avanti cosi fino ad esaurimento delle patate, immergiamole poi nella pastella e tuffiamole delicatamente nell’olio già bollente, lasciamole dorare girandole di tanto in tanto e scoliamole su della carta assorbente.

Mettiamole in un piatto di portate e serviamole ancora calde, si possono accompagnare con Ketchup o altre salse.


Keema Samosa

Keema Samosa- Fagotti ripieni


Keema Samosa

I Keema Samosa sono sei deliziosi fagotti ripieni di carne macinata che viene fatta prima saltare con cipolle e spezie. Tipici del nord India sono perfetti da offrire agli ospiti come snack o all’interno di pranzo /cena come antipasto … e perchè no ?! …da fare in qualsiasi momento abbiamo voglia di qualcosa di buono e sfizioso.

Ecco qui sotto la video ricetta:

Ingredienti per l’ impasto:

  • 300 g farina 0
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di Ajwain (se non li avete potete usare il timo)
  • 2 cucchiaini colmi di Ghee oppure Burro
  • 100 ml di acqua

Ingredienti per Keema – il ripieno

  • 400 g di carne macinata di agnello ( oppure altra carne che preferite)
  • 1 cipolla media tritata
  • 3 spicchi di aglio e 2 cm di zenzero tritati insieme
  • 2 foglie di alloro
  • 1 peperoncino verde tagliato a pezzi
  • 1 cucchiaino di garam masala
  • 1 cucchiaino di semi di Cumino
  • 1 cucchiaino di Cumino in polvere
  • sale qb
  • olio di semi di girasole qb

Fammi sapere se ti è piaciuta questa ricetta, lasciami un commento !


ricette indiane

Rajma Masala- fagioli rossi in salsa


Il Rajma Masala è un popolare piatto indiano a base di fagioli Red Kidney Beans ovvero fagioli rossi che insieme alla cipolla ed il “masala” (il miscuglio di spezie utilizzate) creano un piatto delizioso ed una buona fonte proteica per chi segue una dieta vegetariana o vegana.

Rajama Masala .

ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di fagioli rossi Red Kidney Bean
  • 2 cipolle rosse
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 cm di radice di zenzero fresca
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro

Le Spezie (in cucchiaini da caffè)

  • 3 cucchiaini di Coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaino di Curcuma
  • 1 cucchiaino di Cumino in polvere
  • 2 cucchiaini Amchoor ( mango in polvere) in altermativa 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1/2 cucchiaino di Garam masala
  • Peperoncino in polvere qb
  • sale qb
  • 1 cucchiaio di Coriandolo foglie tritate ( per guarnire)

Iniziamo con il mettere a bagno i fagioli la sera prima (per almeno 8 ore).

Dopo il tempo di ammollo mettiamo i fagioli nella pentola a pressione per 40 minuti.

Intanto prepariamo gli ingredienti per il soffritto:

Tritiamo finemente le cipolle, poi l’aglio e lo zenzero e tagliamo i pomodori a cubetti piccoli.

Scaldiamo l’olio di semi un una pentola antiaderente ed aggiungiamo la cipolla dopo 5 minuti aggiungiamo l’aglio e lo zenzero, dopo altri 5 minuti inseriamo i pomodori e la passata di pomodoro. Lasciamo cuocere fino a che le cipolle siano cotte e ben amalgamate con gli altri ingredienti, poi aggiungiamo tutte le spezie ed il peperoncino.

Amalgamiamo bene il tutto ed aggiungiamo 1 bicchiere abbondante di acqua, inseriamo il sale e mescoliamo poi copriamo con un coperchio e lasciamo sobbollire per 10 minuti.

A questo punto aggiungiamo i fagioli cotti insieme alla loro acqua di cottura e mescoliamo, aggiustiamo il sale se necessario, inseriamo le foglie di coriandolo tritate e lasciamo il tutto sul fuoco medio ad amalgamarsi bene con le spezie e si addensi la salsa di fagioli.

Impiattiamo e serviamo il Rajma Masala caldo con Riso Basmati oppure come ho fatto io con il delizioso Bhatura.

Buon appetito !

fatemi sapere com’è andata lasciandomi un commento. !

fatemi sapere com’è andata lasciandomi un commento. !

Ciao alla prossima ricetta!


Aloo Gobi

Aloo Gobi


Patate e cavolfiori al curry

Aloo Gobi è in piatto vegetariano semplice e gustoso molto popolare della tradizione indiana. dove le patate e i cavolfiori vengono cotti con aglio, zenzero cipolla, pomodori e spezie. Ma si possono preparare anche con altri ingredienti, in base a  ciò che si ha in casa.  Questo piatto si sposa bene con Paratha, Roti e Bathura. 

Ingredienti per 6 persone

  • 500 g di patate 
  • 1 kg di cavolfiore tagliato a rosette 
  • 2 spicchi d’aglio tritati
  • 3 cm di Zenzero sbucciato e tritato
  • 1 cipolla tritata
  • 1 pomodoro a tocchetti
  • 1 cucchiaio di foglie tritate di coriandolo 
  • 1 cucchiaino di Cumino 
  • 2 cucchiaini di Curcuma
  • 1/2 cucchiaino di Garam masala
  • 1/2 cucchiaino di coriandolo
  • una spolverata di pepe o peperoncino 
  • 1 cucchiaio di foglie di coriandolo tritate
  • Olio di semi per la cottura.
  • Sale qb

Iniziamo:

Tagliamo a tocchetti le patate, dividiamo in fiorellini il cavolfiore e li facciamo entrambi bollire fino a metà cottura. In alternativa possiamo saltarli in padella con un po di olio sempre fino a meta cottura.

In una padella mettiamo l’olio di semi facendolo scaldare bene, aggiungiamo i semi di cumino, quando iniziano a sfrigolare inseriamo lo zenzero e l’aglio tritati, dopo 1 minuto aggiungiamo le cipolle e le lasciamo ammorbidire. Inseriamo poi il pomodoro a cubetti e facciamo stufare per 2-3 minuti;

Aggiungiamo le spezie in polvere, il pepe o il peperoncino, il sale, mescoliamo e aggiungiamo subito le patate e i cavolfiori. Mescoliamo bene per amalgamare il tutto e facciamo cuocere ancora per 10 minuti circa.

Mescolare molto bene alle spezie e aggiustare il sale, lasciar insaporire qualche minuto sul fuoco; in fine aggiungere il coriandolo tritato e mescolare ancora .

Servire accompagnato da Roti  oppure Bathura

Aloo gobi

Ajwain


Exif_JPEG_PICTURE

ajwain

Ajwain   (Nome botanico – Carum copticum)

Introduzione:

L’ Ajwain chiamato anche Carom o semi di Timolo. Un prezioso ingrediente utilizzato molto in India sia nella medicina Ayurveda che in cucina. L’erba di Ajwain o del vescovo viene coltivata in terreno nero, in particolare lungo la riva del fiume in tutta l’India e anche in Iran, in Egitto e in Afghanistan. Si tratta di piccoli semi dalla forma ovale e curva, a coste di colore verde grigio, parenti di aneto e cumino. Continua a leggere


egg curry

EGG CURRY


egg curryUova al curry

Una ricetta semplice e buona, perfetta anche per i vegetariani.  Perfette per pranzo o cena, da gustare con paratha, roti o  riso.

 

Ingredienti per 2 persone: 

  • 4 uova sode
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucciaio di ghee o burro
  • 1 cucchiaio di cocco grattugiato
  • 5 cucchiai di olio
  • 1/2 cucchiaino di cumino
  • 2 foglie di alloro
  • 2 cipolle tritate finemente
  • 1/2 cucchiaino di Curcuma
  • 2 spicchi di agli tritato
  • 2 cm di zenzero fresco tritato
  • 2 cucchiaini di garam masala
  • 1 cucchiaino di peperoncino in polvere (optional)
  • 1 cucchiaio di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato

Procedimento

Sgusciare le uova sode e tenerle da parte.

In un pentolino scaldare il ghee o burro e aggiungervi la farina e farla cuocere per 2 minuti poi lasciarla da parte.

Scaldare l’ olio in una padella quando ben caldo aggiungervi il cumino e lasciarlo sfrigolare, inserire le foglie di alloro e dopo pochi secondi le cipolle, lascarle cuocere fino a leggera doratura.

Agguingere la curcuma poi l’aglio e lo zenzero tritati, dopo tre minuti circa  inserire il garam masala, il cocco grattugiato  ed il peperoncino in polvere far insaporire qualche minuto.

A questo punto aggiungere la passata di pomodoro e 1/2 litro di acqua bollente, aggiustare di sale; dopo 10 minuti inserire la farina scaldata nel ghee e mescolare velocemente  per 5 minuti.

In fine aggiungere la cannella, il coriandolo, le uova sode e lasciarlo bollire per 5 minuti.

Servire caldo con riso basmati, roti o paratha.


onion pakora

Onion Pakora


frittelle di cipolla

Onion Pakoras13072904_1336253799724179_7393791205330923055_o

Sono delle deliziose frittelle di cipolla in pastella di farina di ceci, si differenziano dai Ring Pakora per forma delle cipolle che in questo caso sono tagliate a mezza luna e la pastella viene realizzata con l’acqua di vegetazione rilasciata dalle cipolle. Ideali come finger food per buffet o antipasti oppure da servire agli ospiti come snack salato insieme ad un buon chai o tè.

(usare il cucchiaino da caffè per misurare la quantità delle spezie)

 

 

Ingredienti:

  • 1 Cipolla grande
    200 g circa di farina di ceci
    *1⁄2 cucchiaino di peperoncino rosso in polvere
    *1⁄4 di cucchiaino di curcuma in polvere / Haldi
    *3⁄4 cucchiaino di Ajwain o semi di carambola
    Olio di semi girasole per friggere
    Una punta di cucchiaino di soda bicarbonato.
    sale qb

procedimento:

Sbucciate la cipolla
Lavatela e affettatela finemente.
Mettetela poi  in una terrina e aggiungete la farina di ceci, il peperoncino in polvere la curcuma i semi di ajwain, il bicarbonato di sodio ed il sale .
Aggiungete poca acqua perché in seguito la cipolle rilasceranno il liquido  di vegetazione e l’impasto rischia di diventare troppo acquoso, mescolate fino ad ottenere una consistenza densa e liscia .

È possibile aggiungere più farina di ceci se la pastella risulta troppo liquida .
Ora scaldate l’olio in una padella profonda o in una friggitrice. Prendete un cucchiaino di pastella e lasciarla gentilmente cadere nell’olio molto caldo; friggere il Pakora a fuoco medio fino a doratura intensa.
Servirli caldi e accompagnati da salse o ketchup

 

 

 

 

 


Curcuma (Haldi Turmeric)


curcuma 2Curcuma

La Curcuma, meglio conosciuta in India come “Haldi Turmeric“, è stata utilizzata per secoli ed è  tutt’ora molto utilizzata, nella preparazione di medicinali e cosmetici ma soprattutto nella cucina indiana ; ed è quella che dona al cibo indiano  un colore giallo.

Bisogna sapere che oltre ai suoi usi culinari, l’ Haldi o Curcuma ha immensi benefici per la salute e questo rende il cibo  gustoso e soprattutto sano. Qui di seguito è riportato un elenco di alcuni dei tanti benefici per la salute della curcuma.

Proprietà:

L’ampia gamma di benefici per la nostra salute della curcuma provengono principalmente dal suo ingrediente principale, la curcumina. Questo è composto da potassio, magnesio e vitamina B6 Anti-infiammatoria; contiene anche un’orda di nutrienti come la vitamina C, manganese, ferro, acidi grassi come omega-3 e omega 6. L’Haldi è da tempo noto per le sue proprietà antisettiche e anti-batteriche, date dalla presenza di curcumina, un polifenolo; per le sue proprietà topiche  può essere applicato su tagli, ferite e contusioni; contribuisce a fermare l’emorragia, pulisce la ferita e impedisce il formarsi di qualsiasi infezione.

La curcuma ha anche proprietà analgesiche, il che significa che può agire anche come antidolorifico.

Anti-Alzheimer: 

Il polifenolo della curcumina combinandosi con la vitamina D, rallenta l’insorgenza del morbo di Alzheimer. La ricerca ha dimostrato che il consumo della curcuma aiuta a combattere la formazione di nodi, noti come placche amiloidi, che sono responsabili dell’insorgenza dell’ Alzheimer. Per questo motivo questo morbo, colpisce solo l’1% della popolazione di alcuni villaggi indiani, dove la curcuma viene consumata ogni giorno.

Buono per la pelle 

Nella tradizione indiana, in occasione dei matrimoni, viene applicata sulla pelle degli sposi una pasta ottenuta mescolando la polvere di curcuma con acqua. questa cerimonia ha un significato sia simbolico che materiale di purificazione degli sposi.

La Curcuma con le sue proprietà antisettiche, antibatteriche e anti-infiammatorie aiuta in caso di acne, macchie e imperfezioni presenti sulla pelle. Miscelandola con il latte o legno di sandalo, funziona come un impacco che cancella e leviga la superficie della pelle. La sua applicazione topica  è utile anche in caso di varicella.

Anti-Artrite 

La ricerca recente ha puntato sulla la capacità della curcuma di prevenire lo sviluppo dell’ artrite. I ricercatori ritengono che le sue proprietà anti-infiammatorie possono aiutare nel trattamento di condizioni infiammatorie o di malattie come l’artrite. Infatti l’olio di curcuma, che contiene curcumina blocca la produzione di una proteina NK-FB, che promuove l’infiammazione delle articolazioni.

Anti Diabete- 

La curcuma è efficace contro il diabete… 

e ancora la curcumina svolge un ruolo importante quando si tratta di diabete, in quanto contribuisce a ridurre i livelli elevati di zucchero nel sangue, riducendo così le possibilità di sviluppo del diabete di tipo 2. Inoltre, la ricerca ha dimostrato che le proprietà antinfiammatorie della curcuma riducono l’infiammazione nei tessuti grassi e fegato ulteriormente aiutando a prevenire questo tipo di diabete.

Altre proprietà benefiche dell’ Haldi riguardano la riduzione  dei livelli di colesterolo LDL o colesterolo cattivo e aiuta a migliorare la funzione del fegato.

( Questo articolo è a scopo esclusivamente informativo e non va a sostituire il parere del medico. Non sospendere terapie o medicinali senza aver consultato prima il medico curante.)


Aloo Paratha


IMG_8620Pane ripieno di patate

Il Paratha è una delle tante varietà di pane indiano cotto al forno tandoori. Può variare per forma : rotonda, quadrata, triangolare,a forma di goccia;oppure per composizione :ripieno con patate /cavolfiore / paneer (formaggio fresco), oppure aromatizzato in superficie con foglie di menta, aglio e foglie di coriandolo

Ingredienti  per 500 g di impasto

  • 500 g di farina 00
  • Acqua tiepida per l’impasto circa 300 ml
  • 1 cucchiaino da caffè di sale
  • 1 cucchiaino di Baking powder (lievito)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 Uovo (facoltativo)
  • 1 tazzina da caffè di latte tiepido
  • 1 cucchiaio di olio
  • Foglie di coriandolo (facoltativo)

Per il ripieno

  • 2 cucchiai di  Olio
  • 1 cucchiaino di Semi di cumino
  • 1 Cipolla finemente tritata
  • 1-2 Peperoncini verdi tritate finemente (facoltativo)
  • 3 patate grandi

Spezie:

  • 1 cucchiaino Coriandolo in polvere
  • 1/2 cucchiaino Cumino in polvere
  • 1/2 cucchiaino Garam masala
  • 1/2 cucchiaino Peperoncino in polvere
  • Sale qb
  • 2 cucchiai di foglie di coriandolo tritato finemente

Preparazione:

Far sciogliere il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero, nel frattempo mettere la farina su una spianatoia oppure in un contenitore capiente e aggiungervi sopra il sale, il latte tiepido e l’uovo; iniziare a mescolare aggiungendo gradualmente l’acqua con il lievito; impastare per far legare bene gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto elastico e abbastanza umido.

Non appena pronto cospargere di olio la pallina d’impasto e lasciarlo lievitare coperto da un panno per 3 – 4 ore.

Preparazione del ripieno 

Pressione cuocere le patate per 3 fischi o fino a renderle morbide, poi  sbucciarle  e schiacciarle bene.

Scaldare 2 cucchiaini di olio, aggiungere i semi di cumino, quando sfrigolano, aggiungere le cipolle tritate finemente, i peperoncini verdi e soffriggere finché le  cipolle diventano trasparenti.

Quindi aggiungere le patate schiacciate, il coriandolo in polvere, il cumino in polvere, il Garam masala, il  peperoncino, il sale e cuocere per 2-3 minuti per far mescolare bene gli ingredienti.

Aggiungere le foglie di coriandolo tritato finemente, mescolare bene e lasciarlo raffreddare.

Creare il parathas:

Dividere l’impasto in parti uguali  formando delle palline grandi circa quanto un mandarino.

Spolverare un po ‘di farina e stendere la pasta con la forma di un piccolo cerchio.

Mettere un cucchiaio di ripieno al centro, raccogliere tutti gli angoli e sigillare la pasta con il ripieno all’interno. Premere leggermente per appiattirlo.

Mettere un po di farina e stendere la pasta appiattita con il ripieno dando la forma rotonda. Non applicare troppa pressione perché  il ripieno potrebbe uscire.

Scaldare una padella da crepes e posizionarvi sopra il paratha quando iniziano a formare della bolle sulla superficie, bagnarlo leggermente di olio un cucchiaino  e girarlo dall’ altro lato.

Poi aggiungere un po ‘di olio anche sul lato opposto e cuocere da entrambi i lati fino a quando appariranno delle macchie marrone dorato.

Togliere dal padella e  servire.

Ed ora potete godervi questi gustosi  aloo parata.