ricette indiane

Rajma Masala- fagioli rossi in salsa


Il Rajma Masala è un popolare piatto indiano a base di fagioli Red Kidney Beans ovvero fagioli rossi che insieme alla cipolla ed il “masala” (il miscuglio di spezie utilizzate) creano un piatto delizioso ed una buona fonte proteica per chi segue una dieta vegetariana o vegana.

Rajama Masala .

ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di fagioli rossi Red Kidney Bean
  • 2 cipolle rosse
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 cm di radice di zenzero fresca
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro

Le Spezie (in cucchiaini da caffè)

  • 3 cucchiaini di Coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaino di Curcuma
  • 1 cucchiaino di Cumino in polvere
  • 2 cucchiaini Amchoor ( mango in polvere) in altermativa 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1/2 cucchiaino di Garam masala
  • Peperoncino in polvere qb
  • sale qb
  • 1 cucchiaio di Coriandolo foglie tritate ( per guarnire)

Iniziamo con il mettere a bagno i fagioli la sera prima (per almeno 8 ore).

Dopo il tempo di ammollo mettiamo i fagioli nella pentola a pressione per 40 minuti.

Intanto prepariamo gli ingredienti per il soffritto:

Tritiamo finemente le cipolle, poi l’aglio e lo zenzero e tagliamo i pomodori a cubetti piccoli.

Scaldiamo l’olio di semi un una pentola antiaderente ed aggiungiamo la cipolla dopo 5 minuti aggiungiamo l’aglio e lo zenzero, dopo altri 5 minuti inseriamo i pomodori e la passata di pomodoro. Lasciamo cuocere fino a che le cipolle siano cotte e ben amalgamate con gli altri ingredienti, poi aggiungiamo tutte le spezie ed il peperoncino.

Amalgamiamo bene il tutto ed aggiungiamo 1 bicchiere abbondante di acqua, inseriamo il sale e mescoliamo poi copriamo con un coperchio e lasciamo sobbollire per 10 minuti.

A questo punto aggiungiamo i fagioli cotti insieme alla loro acqua di cottura e mescoliamo, aggiustiamo il sale se necessario, inseriamo le foglie di coriandolo tritate e lasciamo il tutto sul fuoco medio ad amalgamarsi bene con le spezie e si addensi la salsa di fagioli.

Impiattiamo e serviamo il Rajma Masala caldo con Riso Basmati oppure come ho fatto io con il delizioso Bhatura.

Buon appetito !

fatemi sapere com’è andata lasciandomi un commento. !

fatemi sapere com’è andata lasciandomi un commento. !

Ciao alla prossima ricetta!


Ajwain


Exif_JPEG_PICTURE

ajwain

Ajwain   (Nome botanico – Carum copticum)

Introduzione:

L’ Ajwain chiamato anche Carom o semi di Timolo. Un prezioso ingrediente utilizzato molto in India sia nella medicina Ayurveda che in cucina. L’erba di Ajwain o del vescovo viene coltivata in terreno nero, in particolare lungo la riva del fiume in tutta l’India e anche in Iran, in Egitto e in Afghanistan. Si tratta di piccoli semi dalla forma ovale e curva, a coste di colore verde grigio, parenti di aneto e cumino. Continua a leggere


onion pakora

Onion Pakora


frittelle di cipolla

Onion Pakoras13072904_1336253799724179_7393791205330923055_o

Sono delle deliziose frittelle di cipolla in pastella di farina di ceci, si differenziano dai Ring Pakora per forma delle cipolle che in questo caso sono tagliate a mezza luna e la pastella viene realizzata con l’acqua di vegetazione rilasciata dalle cipolle. Ideali come finger food per buffet o antipasti oppure da servire agli ospiti come snack salato insieme ad un buon chai o tè.

(usare il cucchiaino da caffè per misurare la quantità delle spezie)

 

 

Ingredienti:

  • 1 Cipolla grande
    200 g circa di farina di ceci
    *1⁄2 cucchiaino di peperoncino rosso in polvere
    *1⁄4 di cucchiaino di curcuma in polvere / Haldi
    *3⁄4 cucchiaino di Ajwain o semi di carambola
    Olio di semi girasole per friggere
    Una punta di cucchiaino di soda bicarbonato.
    sale qb

procedimento:

Sbucciate la cipolla
Lavatela e affettatela finemente.
Mettetela poi  in una terrina e aggiungete la farina di ceci, il peperoncino in polvere la curcuma i semi di ajwain, il bicarbonato di sodio ed il sale .
Aggiungete poca acqua perché in seguito la cipolle rilasceranno il liquido  di vegetazione e l’impasto rischia di diventare troppo acquoso, mescolate fino ad ottenere una consistenza densa e liscia .

È possibile aggiungere più farina di ceci se la pastella risulta troppo liquida .
Ora scaldate l’olio in una padella profonda o in una friggitrice. Prendete un cucchiaino di pastella e lasciarla gentilmente cadere nell’olio molto caldo; friggere il Pakora a fuoco medio fino a doratura intensa.
Servirli caldi e accompagnati da salse o ketchup