Ajwain


Exif_JPEG_PICTURE
ajwain

Ajwain   (Nome botanico – Carum copticum)

Introduzione:

L’ Ajwain chiamato anche Carom o semi di Timolo. Un prezioso ingrediente utilizzato molto in India sia nella medicina Ayurveda che in cucina. L’erba di Ajwain o del vescovo viene coltivata in terreno nero, in particolare lungo la riva del fiume in tutta l’India e anche in Iran, in Egitto e in Afghanistan. Si tratta di piccoli semi dalla forma ovale e curva, a coste di colore verde grigio, parenti di aneto e cumino. Continua a leggere “Ajwain”

Pubblicato in: Articoli, Le Spezie

Il Coriandolo


coriandolo semi e foglie
coriandolo semi e foglie

Il Coriandolo

è una delle spezie più antiche al mondo

Il coriandolo (Coriandrum sativum, L.) o prezzemolo cinese, conosciuto anche con il nome spagnolo cilantro, appartiene alla stessa famiglia del cumino, dell’aneto, del finocchio e naturalmente del prezzemolo.

 

PROPRIETA’ 

• Digestivo:  benefico nei casi di digestione lenta, spasmi gastrici, colon irritabile, diarrea, dolori di stomaco, colite (infiammazione intestino crasso) e mal di testa da cattiva digestione;

• Elimina le forme fermentative intestinali e infezioni gastrointestinali;

• Carminativo: evita la formazione di gas intestinali;

• Contrasta l’obesità, favorendo un corretto metabolismo dei carboidrati;

• Rilassante muscolare, quindi allevia ansia e induce il buon sonno;

• Antiossidante ( combatte la formazione dei radicali liberi dovuta a stress e tossine);

• Antisettico (ha proprietà di rallentare o impedire lo sviluppo di microbi all’interno o sulla superficie esterna dell’organismo).

Approfondimento

E’ composto all’85% da oli volatili che contengono più di 25 principi attivi: due di questi sono il linalolo e il geranil acetato, potenti antiossidanti che proteggono le cellule e, con ogni probabilità, sono il fattore alla base  di molte delle proprietà terapeutiche del coriandolo.

C’è un netto miglioramento dei sintomi addominali imputabili alla sindrome del colon irritabile, consumando giornalmente il coriandolo. Sembra che sia in grado di ritardare il transito del cibo dallo stomaco all’intestino.

Dando uno sguardo ai disturbi digestivi, è stata giudicata una spezia sicura ed efficace nel trattamento di perdita dell’appetito, gonfiore di stomaco, disturbi digestivi, flatulenza e disturbi gastrici crampiformi.

Tuttavia, c’è dell’altro : l’olio di coriandolo aiuta nei casi di eczema, psoriasi e anche rosacea.

Analizzando gli effetti di un estratto a base di coriandolo su animali da laboratorio affetti da diabete di tipo 2, artificialemente indotto, gli esperti hanno riscontrato che riduce i livelli ematici di glucosio e aumenta i livelli di insulina, che è l’ormone che controlla gli zuccheri nel sangue.

Riduce il colesterolo LDL e aumenta il colesterolo HDL.

Studi di medici riguardanti i lipidi ematici, hanno portato a dichiarare che: “il coriandolo ha tutte le carte in regola per essere utilizzato come rimedio casalingo con effetti curativi e di prevenzione contro il colesterolo alto.”

CI potenti agenti antiossidanti del coriandolo proteggono il fegato e stimolano la naturale capacita’ di rigenerarsi: buona notizia per gli alcoolisti e affetti da epatite C.

L’estratto di coriandolo potrebbe essere impiegato per combattere e prevenire l’infezione da Candida Albicans.

Protegge dai danni causati dall’avvelenamento da piombo.

Applicazioni

Mal di testa e altri sintomi in forma acuta, quindi anche dolori articolari, possono essere risolti con effetto rapido ottenendo un “tè al coriandolo” con 20 gocce di Tintura di Coriandolo in una tazza d’acqua bollente.

Frizionare 5 gocce di Tintura di Coriandolo due volte al giorno sulle anche, per un effetto di rimozione dei metalli tossici da tutti gli organi e articolazioni situati sotto il diaframma. Frizionare nella stessa modalità anche i polsi, per ottenere un’identica azione generale sopra il diaframma. Il polso presenta un’alta concentrazione di nervi, oltre ad essere il passaggio dei principali canali linfatici.

Possibilità di frizionare da 10 a 15 gocce sulla zona dolente per contrastare localmente il dolore, talvolta con effetto immediato

Le proprietà curative sono state tratte da  dionidream.com

( Questo articolo è a scopo esclusivamente informativo e non va a sostituire il parere del medico. Non sospendere terapie o medicinali senza aver consultato prima il medico curante.)

Pubblicato in: Articoli, Le Spezie

Il Cumino


Semi di Cumino
Semi di Cumino

Il Cumino

E’ una delle spezie speciali, note per il loro aroma caratteristico, i semi di cumino sono popolari in Nord Africa , Medio Oriente , Cina , India .

 Benefici per la salute :

I semi di cumino  che sono noti per avere proprietà antiossidanti , carminative e anti- flatulenza . I semi sono un’ottima fonte di fibra alimentare .

I suoi semi contengono alcuni oli essenziali con proprietà curative. Continua a leggere “Il Cumino”

Pubblicato in: Articoli, Le Spezie

Curcuma (Haldi Turmeric)


curcuma 2Curcuma

La Curcuma, meglio conosciuta in India come “Haldi Turmeric“, è stata utilizzata per secoli ed è  tutt’ora molto utilizzata, nella preparazione di medicinali e cosmetici ma soprattutto nella cucina indiana ; ed è quella che dona al cibo indiano  un colore giallo.

Bisogna sapere che oltre ai suoi usi culinari, l’ Haldi o Curcuma ha immensi benefici per la salute e questo rende il cibo  gustoso e soprattutto sano. Qui di seguito è riportato un elenco di alcuni dei tanti benefici per la salute della curcuma.

Proprietà:

L’ampia gamma di benefici per la nostra salute della curcuma provengono principalmente dal suo ingrediente principale, la curcumina. Questo è composto da potassio, magnesio e vitamina B6 Anti-infiammatoria; contiene anche un’orda di nutrienti come la vitamina C, manganese, ferro, acidi grassi come omega-3 e omega 6. L’Haldi è da tempo noto per le sue proprietà antisettiche e anti-batteriche, date dalla presenza di curcumina, un polifenolo; per le sue proprietà topiche  può essere applicato su tagli, ferite e contusioni; contribuisce a fermare l’emorragia, pulisce la ferita e impedisce il formarsi di qualsiasi infezione.

La curcuma ha anche proprietà analgesiche, il che significa che può agire anche come antidolorifico.

Anti-Alzheimer: 

Il polifenolo della curcumina combinandosi con la vitamina D, rallenta l’insorgenza del morbo di Alzheimer. La ricerca ha dimostrato che il consumo della curcuma aiuta a combattere la formazione di nodi, noti come placche amiloidi, che sono responsabili dell’insorgenza dell’ Alzheimer. Per questo motivo questo morbo, colpisce solo l’1% della popolazione di alcuni villaggi indiani, dove la curcuma viene consumata ogni giorno.

Buono per la pelle 

Nella tradizione indiana, in occasione dei matrimoni, viene applicata sulla pelle degli sposi una pasta ottenuta mescolando la polvere di curcuma con acqua. questa cerimonia ha un significato sia simbolico che materiale di purificazione degli sposi.

La Curcuma con le sue proprietà antisettiche, antibatteriche e anti-infiammatorie aiuta in caso di acne, macchie e imperfezioni presenti sulla pelle. Miscelandola con il latte o legno di sandalo, funziona come un impacco che cancella e leviga la superficie della pelle. La sua applicazione topica  è utile anche in caso di varicella.

Anti-Artrite 

La ricerca recente ha puntato sulla la capacità della curcuma di prevenire lo sviluppo dell’ artrite. I ricercatori ritengono che le sue proprietà anti-infiammatorie possono aiutare nel trattamento di condizioni infiammatorie o di malattie come l’artrite. Infatti l’olio di curcuma, che contiene curcumina blocca la produzione di una proteina NK-FB, che promuove l’infiammazione delle articolazioni.

Anti Diabete- 

La curcuma è efficace contro il diabete… 

e ancora la curcumina svolge un ruolo importante quando si tratta di diabete, in quanto contribuisce a ridurre i livelli elevati di zucchero nel sangue, riducendo così le possibilità di sviluppo del diabete di tipo 2. Inoltre, la ricerca ha dimostrato che le proprietà antinfiammatorie della curcuma riducono l’infiammazione nei tessuti grassi e fegato ulteriormente aiutando a prevenire questo tipo di diabete.

Altre proprietà benefiche dell’ Haldi riguardano la riduzione  dei livelli di colesterolo LDL o colesterolo cattivo e aiuta a migliorare la funzione del fegato.

( Questo articolo è a scopo esclusivamente informativo e non va a sostituire il parere del medico. Non sospendere terapie o medicinali senza aver consultato prima il medico curante.)

Pubblicato in: Articoli, Le Spezie

Radice di Zenzero


ADRAKIGinger-Ginger-Uses-Ginger-Origin-Ginger-Remedies-Ginger-Nutritive-Value-Ginger-Medicinal-Virtues-1024x511

 

 

Lo zenzero è una pianta molto conosciuta anche in occidente, conosciuto già dall’antichità da cinesi, indiani e arabi; con  il suo aroma caratteristico  dal sapore piccante  ha molte  proprietà curative sopratutto a beneficio dell’apparato digerente.

In ambito alimentare come in quello curativo è la radice di zenzero a essere utilizzata, sia fresca che in polvere.

Si crede che la pianta dello zenzero sia originaria dell’india in realtà era già presente molto tempo prima in cina;  in entrambi i paesi è stato utilizzato fin dall’antichtà sia come spezia che come medicina; Esistono numerosi  riferimenti allo zenzero nella letteratura sanscrita e nei trattati medici cinesi, fu importato in europa da commercianti arabi migrati in india.

Virtù medicinali

Continua a leggere “Radice di Zenzero”